Mosca cieca

Denis Curti

Il lavoro dei fotografi può migliorare il mondo

27052013111024_sm_4162

Ho passato un fine settimana tra amici e ve lo voglio raccontare.

Sono appena rientrato da Fotoincontri, un piccolo grande festival di fotografia a San Felice Sul Panaro, che ha subito l’obbligo di una interruzione della programmazione a causa del dramma terremoto. La manifestazione ha ripreso la sua vita e oggi è totalmente concentrata sulla necessità di trovare i fondi necessari alla ricostruzione. Ancora una volta la fotografia è al centro un’azione umanitaria e sociale.

Protagonisti assoluti dell’evento, che ha messo insieme il meglio della fotografia Italiana (Oliviero Toscani, Giovanni Gastel, Toni Thorimbert, Guido Harari, Ferdinando Scianna, Gianni Berengo Gardin, Maurizio Galimberti, Giovanni Cozzi, Chicco De Luigi, Franco Fontana e Gabriele Rigon) i soci del circolo Photoclub Eyes, capitanati dal bravo e generoso Settimio Benedusi, in veste di direttore artistico del Festival. Tutti hanno partecipato all’evento su base volontaria, proponendo workshop e incontri, concedendosi al numeroso pubblico nella serata di sabato con un talk davvero irripetibile. Le foto in mostra sono affisse alle pareti degli edifici storici rimasti in piedi. Questa mattina ognuno dei fotografi presenti ha realizzato un’immagine per un calendario collettivo con Martina Colombari special guest. Il calendario servirà per raccogliere fondi, così come le fotografie (tre per ogni maestro, ma con ampia tiratura) stampate su carta da manifesto e proposte alla modica cifra di 50 euro l’una (tutte le foto sono firmate dagli autori).

Le fotografie si possono acquistare scrivendo a posta@fotoincontri.net – c/o Luca Monelli
A Settimio e agli amici fotografi il mio abbraccio sincero. Se è vero che una fotografia non può cambiare il mondo, è altrettanto vero che il lavoro dei fotografi ci può aiutare a migliorarlo.

27 maggio 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Tags

Denis Curti

Critico della fotografia tra Milano, Venezia e Capri dove è VicePresidente della Fondazione Forma, Centro Internazionale di Fotografia di Milano, e Direttore Artistico della Casa dei Tre Orci a Capri. Denis Curti ha de sempre lavorato nel mondo della fotografia esordendo come giornalista e critico fotografico per le pagine di Vivimilano e Corriere della Sera. Fondatore e docente del Master post universitario di Fotografia realizzato in collaborazione con NABA e Fondazione FORMA, è inoltre Direttore della scuola di Fotogiornalismo di Contrasto, del festival di fotografia di Capri ed è stato direttore artistico di 5 edizioni della Biennale Internazionale di Fotografia di Torino. Esperto del mercato del collezionismo legato alla fotografia, negli anni 2002-2003 è stato curatore delle prime aste fotografiche di Sotheby’s a Milano e autore di diversi libri sulla fotografia, fra questi, “Collezionare fotografia” del 2010, per le edizioni Contrasto.
Utenti online